Attilio Malambri & Ludovico Cicchitelli duo

Attilio Malambri & Ludovico Cicchitelli duo

Da un incontro informale è stata abbracciata, con grande entusiasmo, l'idea di diffondere il format del Gavazzana Blues in ambienti altrettanto originali e preziosi come le splendide cantine di Sala Europa presso il Comune di Pasturana.
Sia l'Amministrazione comunale, sia la Pro Loco e la S.M.S. hanno condiviso con entusiamo idee collaborative con il nostro Club per diffondere cultura e convivialità essenza fondamentale dei nostri sodalizi.

Con grande soddisfazione e altrettanta emozione sono davvero orgoglioso, anche a nome dell'Associazione di Gavazzana, di dare il benvenuto a questa importante iniziativa che sono sicuro avrà un grande seguito.

Le Cantine sono composte da tre sale, una dedicata all'accoglienza, una alle "chiacchiere" e la più ampia ai concerti. Gli ambienti sono molto confortevoli e raggiungibili anche con l'ausilio dell'ascensore.

Una buona acustica e un pianoforte verticale adatto al genere musicale sono pronti ad accogliere un duo eccezionale capitanato dal prodigioso Little Till.

 Ingresso libero su prenotazione

 


Nelle Cantine di Sala Europa sarà possibile anche visitare la mostra “1914-1918: l’inutile massacro”, curata dall’Istrat e alcuni cimeli dei reduci pasturanesi della Grande Guerra, esposizione allestita in concomitanza con la presentazione, nel corso della “Settimana della cultura 2022”, del docufilm “Una vita in una riga. 1914-2022. Dal Piave al Donbass: caduti ieri caduti oggi” realizzato dai volontari della Biblioteca Comunale “Arecco” di Pasturana Alessia Carrea, Claudia Gambarotta e Maurizio Scordino.


Attilio Malambri, in arte Little Til, classe 2001 e nato a Milano. Cresciuto a pane e musica sin da piccolo, a 14 anni vede il famoso biopic “Great Balls of Fire” e rimane folgorato dalla figura istrionica di Jerry Lee Lewis. Dopo anni passati a suonare e studiare da solo tutta la musica che lo interessava, all’età di 16 anni suona per la prima volta davanti a un pubblico, ospitato dal cantante e chitarrista  Carmelo Genovese, amico personale di Chuck Berry. Durante questo periodo continua a studiare i vari stili che ora costituiscono il suo sound, quali: gospel, blues, boogie woogie, rock’n’roll, doo-wop, swing, stride e dixieland. Tutto prende una svolta una sera di dicembre 2019, durante un’ospitata di Genovese in un pub milanese, nella quale Tex Murky, noto contrabbassista della scena rockabilly milanese, gli propone, in un primo momento, di dar vita a un progetto-tributo a Lewis. Murky lo presenta come giovane talento al proprietario dell’etichetta Retro Recording Services, Giulio Farinelli, il quale decide fin da subito di inserirlo nella propria “scuderia” di artisti. Nel gennaio del 2020 incide la prima versione del suo inedito “Killer Queenie”, accompagnato da Tex Murky al basso e Stefano Di Niglio alla batteria. Il lavoro viene interrotto dalla pandemia, durante la quale Til perfeziona sempre di più le sue conoscenze e la propria tecnica vocale e pianistica. Nello stesso periodo conosce per puro caso un sassofonista di stampo jazz, Ludovico Cicchitelli, durante una jam. L’intesa tra i due scatta fin da subito e dal giorno seguente cominciano a provare quasi tutti i giorni della settimana, incrementando un sound più nero e con più influenze r&b anni 40/50. Nel luglio del 2021 ritorna finalmente in studio, per incidere il primo album di inediti. L’album riscuote fin dai primi concerti live un risultato molto soddisfacente, tanto che, Little Til, con una formazione di appena un anno di vita, ha suonato in ben 5 festival nazionali ed europei quest’estate, tra questi il Rock Around The Blues a Rosolina Mare, il Rock’n’Roll Kurpark a Vienna e il fantastico Summer Jamboree a Senigallia. La figura di Little Til è spesso associata al genere Rock’n’Roll anni 50, ma è ben più strutturata e profonda la sua conoscenza delle matrici del genere. Infatti con collaborazioni con Beppe Semeraro (Harmonica Slim), Max De Bernardi,ha potuto dimostrare al pubblico le proprie conoscenze del blues delle origini, da quello suonato a Chicago da Otis Spann a quello di Memphis Slim e Booker T. Laury a Memphis, Sunnyland Slim, Professor Longhair e Champion Jack Dupree a New Orleans e molti altri esponenti. Il corso di pianoforte blues non sarà solo incentrato sul blues, ma su tutte le matrici, influenze, sfaccettature e sviluppi che il genere ha visto da prima della sua nascita a oggi

pandora bracciali